VinTank cessa le operazioni

VinTank, il servizio di gestione dei social media del vino, chiuderà le sue operazioni il prossimo 31 Luglio 2016 (qui l'annuncio). Il nostro partner con base in Napa, California, ha annunciato la decisione presa dalla società proprietaria, che aveva nei mesi scorsi cambiato il brand in "TMRW Engine" (TMRW sta per "Tomorrow", domani).

 Da sinistra, Paul Mabray e James Jory

Da sinistra, Paul Mabray e James Jory

Un domani già conclusosi per la storia non proprio breve di questa innovativa società. Fondata da Paul Mabray and James Jory nel 2009, VinTank ha fornito a proprietari di cantine e piccole attività del mondo del vino (ristoranti, wine bar, sale degustazione, wine shop, ecc.), gli strumenti per semplificare la gestione dei clienti (Customer Relationship Management, CRM) e l'ingaggio dei social customer all'interno di un'ampia scelta di social media del vino, wine blog, forum, news group, siti web.

Le innovazioni apportate al settore sono state di grande valore per le cantine, perché hanno migliorato e semplificato  le loro attività di marketing  e la comunicazione coi loro mercati e clienti, in particolare nel florido segmento della vendita diretta associata al turismo del vino. In meno di sette anni, VinTank è riuscita a profilare le comunicazioni di oltre 30 milioni di consumatori di vino e di oltre 1.000 marchi di produttori.

Purtroppo, tutto ciò sembra non essere bastato ai nuovi proprietari, W2O Group - un conglomerato di agenzie di comunicazione digitale che comprò VinTank nel 2015 - e Mountaingate Capital, società finanziaria di private equity di Denver, alla quale la prima ha ceduto lo scorso maggio una quota azionaria consistente. Fino alla decisione di queste ultime ore di chiudere le attività nel settore del vino.

Non sono ancora emerse altre notizie. Nel frattempo, noi di Fermenti Ditali rimarremo in contatto con Paul Mabray e il suo team, con i quali cercheremo di capire i riflessi operativi più immediati e, soprattutto, quale direzione prenderà uno dei team più creativi e innovativi del mondo, tra coloro che operano all'incrocio tra mondo del vino e comunicazione e marketing digitale.

Non ci resta che prendere atto di questi sviluppi che privano noi e i nostri clienti di uno strumento essenziale per affrontare i moderni mercati del vino. Ma, come scrive Paul Mabray, "ogni fine è un nuovo inizio" e noi non possiamo fare altro che allinearci al sano ottimismo californiano

Infatti, sebbene  lo strumento VinTank si presentasse finora come il più focalizzato sul mondo del vino, anche dopo la sua dismissione sarà ancora possibile tenere sott’occhio le conversazioni che avvengono sul web, seguire i propri clienti, e continuare a monitorare perfino i concorrenti. Esistono altri strumenti, e ogni giorno ne nascono di nuovi, sempre più raffinati e precisi. 

E noi, costantemente a caccia di soluzioni che semplificano la vita ai professionisti del vino, cercheremo di testare e consigliare sempre i migliori.


P.S.: Per qualsiasi necessità riguardante questa notizia, non esitate a contattarci via email o tramite il modulo azzurro qui a lato nella pagina.